leone

Le caratteristiche principali del segno del Leone

Il pianeta di questo segno è il sole (che irradia energia), il profumo sandalo, il numero fortunato il sei, la sua polarità maschile, il giorno fortunato la domenica, il colore energizzante l’arancione, la pietra propizia il diamante, il metallo l’oro e il fiore il girasole.
Il Leone da buon “re della foresta” è dinamico, carismatico, sicuro di se ai limiti dell’autoesaltazione, indipendente e orgoglioso, con una grandissima forza vitale (è anche un bravo ballerino) e amante della competizione. La facilità nel comando a volte diventa autorità e dominio. La sua voglia di primeggiare deve essere controllata altrimenti rischia di tiranneggiare ma è comunque un amico fidato, socievole ed estroverso e il suo ottimismo e il suo senso dell’umorismo gli permettono di superare le crisi con classe ed eleganza.

I Nati del Leone rappresentano la potenza e anche superbia.
E’ molto passionale ma non è certo tipo da colpo di fulmine..vuole avere il controllo della situazione anche in amore e tendenzialmente studia il partner prima di lasciarsi andare completamente. Quando si abbandonano al sentimento sono molto passionali e sensuali. Le affinità in coppia migliori sono con i segni Toro e Acquario ma anche con il Sagittario possono esserci notti di fuoco. È un partner fedele e crede molto nel valore della famiglia
I Nati del Leone amano molto i figli e per loro riescono persino a distogliere lo sguardo da loro stessi, sentono la vocazione di trasmettere la loro saggezza alla propria “dinastia”.
La sua voglia di primeggiare fa sì che possa esercitare con successo professioni come libero professionista, imprenditore o insegnante. La loro naturale simpatia gli permette però di inserirsi facilmente in ogni ambiente.
Nel corpo umano rappresentano il cuore e il cervello, la lotta fra ragione e sentimento. Per questo motivo il loro stato di salute dipende dal loro equilibrio psicofisico (per raggiungere il quale sono consigliate le arti marziali, in particolar modo il karatè). Il loro punto debole è la circolazione sanguigna e appunto il cuore. L’irascibilità è un motivo che potrebbe provare emicranie.