leone a letto

Com’è la donna o l’uomo Leone a letto?

 

Ecco una serie di piccoli segreti per scoprire quello che piace al tuo partner Leone a letto.

Energia a mille, temperata da una vena profonda di idealismo. Bisogno estremo di protagonismo. Queste, in sintesi, le direttrici su cui si muove la sessualità leonina. Il segno è infatti dominato dal Sole, con una leggera influenza di Nettuno. Urano invece ha poco potere sui nati sotto questo spicchio di cielo.

 

La personalità del Leone

 

I nati sotto il segno del Leone hanno una forte componente narcisistica. Hanno quindi un bisogno costante di specchi in cui riflettersi, di un pubblico che, con gli applausi, sottolinei la loro grandezza.

Il Leone ha bisogno di  giocare ruoli da protagonista, deve mettersi in evidenza e diventare un polo di attrazione.

Questo bisogno di essere “prime donne” si riflette anche nel modo di fare. I nativi del segno si muovono  con una certa nobiltà gestuale come se si trovassero sul palcoscenico  di uno spettacolo che si svolge sotto gli occhi del pubblico.

Per quanto riguarda il corpo,  il Leone mostra un atteggiamento di fierezza nei confronti del proprio fisico che sarà oggetto delle massime attenzioni.

 

 

Il Leone e la coppia

 

Il modo di fare del partner è molto importante per i nati sotto il segno del Leone. Il loro bisogno di protagonismo rende necessaria una “spalla” adeguata. E’ l’altro che deve agire da stimolo. Ecco spiegata la grande selettività nelle scelte dei nati sotto il segno del Leone.

L’opinione positiva che il nativo ha del proprio fisico gli impedisce di potersi soddisfare da solo, ha bisogno di qualcuno che lo ammiri, deve poter leggere il desiderio negli occhi dell’altro. Il Leone disdegnerà i piaceri solitari, proprio perché lo privano del pubblico.

Il nato sotto questo segno è evidentemente alla ricerca della coppia e il suo personale bisogno di avventure sembra molto limitato. E’ capace di fedeltà nei confronti di un partner che egli apprezzi fisicamente, al quale può persino votare un culto vicino all’adorazione. Ovviamente sarà molto geloso: l’eventuale infedeltà del partner infliggerà al suo amor proprio una ferita molto bruciante, da cui si rimetterà difficilmente, a meno che l’infedeltà sia causata da una debolezza che potrebbe allora perdonare con magnanimità.

 

 

 

cosa pensa di te

 

 

 

 

Il Leone è un ipersessuale?

 

Il Leone gode di una carica erotica relativamente importante, che fa di lui un iper sessuale. Tale istinto è generalmente ben equilibrato ed è raro che il nativo abbia problemi quali frigidità, impotenza e eiaculazione precoce. Per quanto riguarda la sensibilità, il Leone viene attratto principalmente dalla vista, in maniera secondaria dagli stimoli che gli giungono dagli altri sensi.

 

 

Il Leone e le preferenze sessuali

 

Nella stragrande maggioranza dei casi, i maschi nati sotto il segno del Leone tendono all’eterosessualità in quanto hanno una sensibilità molto forte verso la differenziazione dei ruoli. Chiaramente il Leone maschio vorrà assolutamente fare il dominatore.

Nei casi si omosessualità, il Leone  sceglierà un partner  simile a lui, badando ad avere rapporti egualitari in cui ciascuno imiterà l’altro. Si tratta quindi di una omosessualità di tipo narcisistico.

 

La donna leone invece sarà più facilmente tentata dalla bisessualità, in quanto il suo temperamento dominatore potrebbe incitarla a ricercare altre donne, altrimenti proverà soddisfazione a dominare il proprio partner maschile in un contesto eterosessuale.

 

Il Leone e la sessualità “alternativa”

 

Il Leone appare insofferente agli amori di gruppo, che non gli permettono di recitare la parte del protagonista.

La sensibilità alla vista sembra invitare a un esibizionismo piuttosto rilevante: il Leone ama molto scoprire il proprio corpo e tende a considerare la propria nudità un regalo per l’altro. E’anche un amante dello spettacolo e apprezza la nudità e i giochi fisici del partner.

Il suo senso dello spettacolo lo indurrà a praticare il sado masochismo artificioso, a condizione che tutto accada sul piano della messa in scena e che non venga inflitta nessuna sofferenza né a lui né al partner. Non è quindi né sadico né masochista.

Il soggetto è talvolta interessato alla prostituzione per il desiderio di dominare gli altri, ma il suo amor proprio lo scoraggia dal praticarla.

 

 

 

 

 

 

Il Leone e l’atto sessuale

 

Al momento dell’incontro, il Leone manifesterà un comportamento più dominatore che autenticamente attivo. Quando incontrerà la persona che corrisponde ai suoi criteri estetici, si farà avanti facendo capire le proprie intenzioni in modo chiaro, poi aspetterà la risposta o il gesto che gli permetteranno di spingersi oltre.

Di rado cerca di concludere rapidamente, anche se il partner è consenziente perché preferisce concedersi tempo per conoscere l’altro e sopratutto per farsi conoscere , prima di passare all’atto.

E’ necessario quindi che provi un minimo sentimento per l’altro (talvolta sostituito da una forte attrazione estetica) per prendere in considerazione una relazione fisica. Insomma , la selettività del segno, invita a lasciar perdere molte occasioni mediocri, in quanto il nativo o preferirà l’astinenza piuttosto di un contatto carente di sentimento o non valido sul piano estetico.

 

Osserviamo che talvolta è molto sensibile all’adulazione e gli capita spesso di lasciarsi manovrare da un individuo abile in questo senso.

Nel complesso, preferirà un atto classico senza particolarismi di contorno, cercherà di far colpo sul partner con l’uso di tecniche piuttosto raffinate. Se Marte risulta ben predisposto nel tema natale, assumerà un comportamento abbastanza attivo e gli piacerà prendere iniziative. In caso contrario, sarà sempre dominatore, darà ordini al partner e lo farà agire al proprio posto. Per questo l’uomo del Leone spesso apprezza chi pratichi su di lui la fellatio, in un atteggiamento di venerazione nei confronti del suo pene.

 

 

 

 

 

 

Avvertimento: tutto quello che trovate scritto qui è riferito al segno “puro”. Già in altre occasioni mi sono raccomandata di non prendere tutto alla lettera, perché mai nessun nativo è puro nel segno,ma esistono variabili matematiche infinite. Questo è solo uno spunto sul quale costruire una analisi più approfondita di ognuno di noi, che è unico e irripetibile.

Per poter esaminare a fondo una persona ci vogliono conoscenza, tempo, studi e una forte conoscenza del genere umano.

Inoltre citiamo degli atteggiamenti che molti possono giudicare osceni e di pessimo gusto, noi qui non stiamo a giudicare, ma solo a esprimere una possibilità su una infinitesima probabilità.

Althea

Fonte: la sexualitè,une analyse astrologique di Jean-J.M. Cuypers 1985