vergine a letto

Com’è la donna o l’uomo Vergine a letto?

Ecco una serie di piccoli segreti per scoprire quello che piace al tuo partner Vergine a letto 

Governati da Mercurio, ma con le energie nettuniane e gioviane quasi nulle, i nati sotto il segno della Vergine sono caratterizzati da una sessualità molto controllata.

Dall’esterno i Vergine potrebbero apparire eroticamente spenti, quasi degli “iposessuali”. In realtà pulsioni ed istinto sono attivi, ma rigidamente controllati. In essi la razionalità ha la meglio sull’emozione, di conseguenza i nativi del segno hanno un’immaginazione poco fertile e faticano a lasciarsi andare.

 

E’ vero che il Vergine è un “iposessuale”?

 

Definire il Vergine un iposessuale, è, a mio parere, una definizione non esatta. Sicuramente i nati sotto questo segno tendono a dominare intellettualmente un istinto relativamente forte. E’ il controllo di quest’ultimo da parte della ragione che dà l’impressione di debolezza. Le situazioni di impotenza e di frigidità, che sono frequenti, tradiscono non la carenza dell’istinto ma  una certa mancanza di sicurezza.

 

 

I Vergine “scorpionizzati”, l’eccezione che conferma la regola

 

Come detto, i Vergine non mancano di carica sessuale, ma la tengono rigidamente a bada. Le barriere tra le pulsioni e la loro espressione sono molto molto forti. Se però il Vergine si trova in una situazione emotivamente talmente coinvolgente da far cadere queste barriere, allora la sua energia erotica  può venir fuori all’improvviso e con una potenza superiore a quella di ogni altro segno.

In questi casi si dice che il Vergine si “scorpionizza”. La passione ha la meglio su tutto. I tabù cadono e al loro posto subentra una sorta di frenesia sessuale. In questi contesti la spinta erotica raggiunge vette inaspettate sia a livello quantitativo che a livello qualitativo. Il Vergine può così adottare anche pratiche sessuali anticonvenzionali.

 

 

 

Il Vergine e il proprio corpo

 

Nervoso, timido, perfezionista, con una scarsa fiducia in se stesso, il Vergine considera il proprio corpo come un oggetto che deve essere mantenuto in buono stato e funzionare alla perfezione. Coscientemente o no, il nativo della Vergine teme la malattia ed è maniaco dell’igiene. Da qui la sua smania di controllo e il suo atteggiamento restrittivo nei confronti del sesso.

Attenzione, la Vergine non nega la sua sessualità, ma tende a controllarla. Un po’ come fa chi è a dieta, il Vergine si concede ciò che è necessario e lo fa con regolarità, ma tende a non strafare.

Il nativo tende a considerare il desiderio sessuale come un desiderio inferiore. Non lo contrasta, ma gli impone delle regole ferree.

Il concetto di funzionalità che la Vergine ha del proprio corpo esclude qualsiasi forma di narcisismo, mentre invece induce ai piaceri solitari: una piccola masturbazione rapida e meccanica permette di calmare l’eccitazione in un tempo breve e sembra un mezzo di soddisfazione molto efficace.

La vergine appare poco interessata alla differenziazione dei sessi e alla dialettica dominante/dominato.  Quello a cui mira è l’orgasmo e l’appagamento o il calo di tensione che questo procura, senza troppo curarsi del modo in cui è stato ottenuto.

L’esibizionismo e il voyerismo sono estranei ai nativi sotto questo segno.

 

Il Vergine e il rapporto con il partner

L’estetica del partner agisce sulla passionalità del Vergine in maniera ambivalente. I nati sotto questo segno, come detto, sono molto sensibili alla pulizia e all’igiene. Il partner viene quindi ispezionato a fondo. Se il suo corpo tradisce segnali di scarsa pulizia o, peggio ancora, di malattia, il Vergine ne viene influenzato sul piano erotico.  A questo proposito, anche un semplice brufolo può infastidire un Vergine.

In compenso l’aspetto estetico non è di grande rilevanza. Il Vergine non cerca l’armonia dei tratti, ma la salute nel suo partner.

 

Il Vergine e le preferenze sessuali

 

I nati sotto il segno della Vergine hanno un rapporto molto complesso con l’omosessualità.

Partiamo dal presupposto che al Vergine interessa il raggiungimento del piacere e non il sesso del partner con cui questo piacere viene raggiunto.

Non è raro quindi trovare dei Vergine bisessuali, soprattutto se parliamo di Vergine di sesso femminile.

Per i maschi la questione si fa più complessa.  L’omosessualità, infatti, pone il problema del rapporto anale, argomento al quale la vergine è molto sensibile. In realtà, nel suo bisogno di pulizia tende a considerare la zona anale un tabù. Tuttavia la repulsione apparente e talvolta molto viva, nasconde un’attrazione o una ambivalenza di carattere scorpionesco. Dapprima vi è un rifiuto dell’idea di penetrazione, sia attiva che passiva, ma in caso di riuscita, spesso in occasione di un’attrazione emotiva molto forte, il nativo può essere incitato a cambiare radicalmente opinione e a introdurre la pratica nelle abitudini, al punto di volerla ripetere durante ogni atto. In più, l’omosessualità maschile, permette anche la fellatio e bisogna pensare che il complesso di inferiorità del segno comporta un senso di invidia o di gelosia nei confronti della virilità degli altri uomini, così non è raro che al nativo piaccia il ruolo del fellatore, perchè spinto dall’ansia di acquisire la virilità dell’altro.

 

 

cosa pensa di te

 

 

Il Vergine e le “stranezze” erotiche

La maggior parte di coloro che hanno il sole nel segno della  Vergine appaiono molto severi e austeri nei confronti delle tematiche legate alla sessualità. Sono dei puritani, ma solo di facciata. A parole, un Vergine può bollare chi attua pratiche erotiche non convenzionali con un malato un tarato, una persona che andrebbe perfino castrata. Nei  fatti queste realtà li attirano. Il loro atteggiamento è solo una maschera.  In linea di massima, la timidezza del segno rende difficile la scelta di partecipazione a giochi erotici di gruppo.

Il complesso di inferiorità induce talvolta a orientarsi verso un partner più anziano, cosa che lo conduce alla gerontofilia. Allo stesso modo, il ricorso a un animale domestico come partner sessuale, non è raro: il soggetto ama generalmente gli animali e il carattere ripetitivo e stereotipato della loro sessualità non dovrebbe dispiacergli.

Osserviamo ancora che è possibile riscontrare nel nativo tutte le forme di feticismo, che permettono una sessualità meccanica e ripetitiva: bambole gonfiabili per gli uomini, fallo artificiale per le donne, entrambi accuratamente ripuliti e riposti dopo l’uso.

La Vergine, infine, sembra interessata alla dialettica sado-masochistica. La scarsa sensibilità può infatti essere superata con il ricorso a pratiche che inducono sensazioni forti.

 

Il Vergine e la violenza

 

La sessualità deviata che sfocia anche in atti di violenza può verificarsi nei nati sotto il segno della Vergine.

Stupro o  delitto sessuale, possono essere messi in atto come conseguenza di una lunga  degli impulsi dovuta alla timidezza e alla mancanza di fiducia in se stesso.

Essendo il Vergine un soggetto che tende alla ripetizione, è possibile che questi si trasformi in uno stupratore seriale.

 

Il Vergine e la prostituzione

 

La prostituzione è una pratica non estranea ai nativi del segno, sia quella attiva che quella passiva.

Ciò che induce alla prostituzione attiva è la forte sensibilità per il denaro dei Vergine, mentre un Vergine potrebbe arrivare a pagare a causa della sua scarsa autostima e della relativa ansia da prestazione che ne deriva.

 

Il Vergine e il rapporto sessuale

 

Al momento dell’incontro intimo il nativo della Vergine raramente avrà un atteggiamento ben definito, in quanto manca di audacia. Si lascerà quindi  avvicinare da un individuo del suo ambiente e di cui esaminerà tutti i dettagli e le caratteristiche estetiche  materiali prima di dare la propria risposta, che sarà positiva se l’altro gli sembrerà adatto e in buona salute e se non vi saranno ostacoli al rapporto  sul piano pratico.

Quanto all’atto in sé, è lampante la tendenza agli stereotipi e alla fissità delle abitudini, il nativo sembra infatti smanioso di regolarità e stabilità. Solo in casi eccezionali, in occasione di una grande passione, si concederà una pratica nuova che, se gli pare soddisfacente, ingloberà automaticamente nelle proprie abitudini.

Nel complesso, sembrerà piuttosto egoista, durante l’atto, tenderà a imporre i propri stereotipi all’altro, senza curarsi molto dei suoi desideri o delle sue fantasie. Tuttavia bisogna riconoscergli una buona tecnica, che permette di compensare l’egoismo.

 

 

 

 

Il Vergine e la coppia

 

I nativi hanno il senso della coppia? A dire il vero non più di tanto. La vita a due è ricercata solo perchè è più pratica e permette di eliminare l’ansia legata alla ricerca di nuovi partner (ricordiamo che il Vergine è timido).

Come detto il Vergine non è un grande amatore, perciò la vita di coppia sarà segnata dalla routine.

L’infedeltà è rara, ma solo a causa del temperamento del nativo. Col tempo i rapporti sessuali nella coppia possono diradarsi.   Da buon il Vergine non è geloso, anzi è permissivo nei confronti delle eventuali avventure del partner, a condizione che la propria sicurezza materiale e il tran tran quotidiano non siano minacciati.

E’ piuttosto frequente che una nativa della Vergine colga il pretesto dell’infedeltà del partner per strappargli vantaggi a livello economico. In altri termini, si farà ripagare del danno morale subito.

 

Avvertimento: tutto quello che trovate scritto qui è riferito al segno “puro”. Già in altre occasioni mi sono raccomandata di non prendere tutto alla lettera, perché mai nessun nativo è puro, ma esistono variabili matematiche infinite. Questo è solo uno spunto sul quale costruire una analisi più approfondita di ognuno di noi, che è unico e irripetibile.

Per poter esaminare a fondo una persona ci vogliono conoscenza, tempo, studi e una forte conoscenza del genere umano.

Inoltre citiamo degli atteggiamenti che molti possono giudicare osceni e di pessimo gusto, noi qui non stiamo a giudicare, ma solo a esprimere una possibilità su una infinitesima probabilità.

 

Althea

 

 

 

Fonte: la sexualitè,une analyse astrologique di Jean-J.M. Cuypers 1985