Com’è la donna o l’uomo acquario a letto?

Ecco una serie di piccoli segreti per scoprire quello che piace al tuo partner Acquario a letto… e non solo! 

Retto da Urano, con un certa influenza di Saturno, il segno dell’Acquario presenta una delle forme di sessualità più complesse dell’intero zodiaco.

Di solito questo segno è considerato il segno della massima libertà, nel pensiero e nell’azione. I pianeti che lo dominano però non garantiscono certo la massima flessibilità.

 

La personalità dell’Acquario

 

L’Acquario all’apparenza  è un individuo freddo e poco affettuoso, attaccassimo alla propria autonomia e libertà di movimento. Aspira alla più grande indipendenza rispetto al suo ambiente sociale e prova un evidente piacere a rimarcare la propria differenza e a non fare nulla come gli altri.

 

L’Acquario e la coppia

 

L’Acquario non ha un forte  senso della coppia, anche se gli capita, di tanto in tanto, di fissarsi a lungo sulla stessa persona verso la quale sarà assolutamente fedele senza nessuno sforzo.

La maggior parte dei nativi sono persone con cui è difficile vivere: ciò comporta spesso l’instabilità delle relazioni.

 

I nati sotto questo segno non esigeranno neppure la fedeltà del partner, ritenendo si tratti di un problema che non li riguarda. Se uno vuole essere fedele è un problema suo, non dell’altro. In compenso, per stanchezza, per desiderio di cambiare, capita sovente che un Acquario metta fine a una relazione all’improvviso.

L’acquario libero da legami moltiplicherà volentieri le avventure, collezionando le occasioni più originali, i partner più strani, con il netto rifiuto per la ripetizione. E’ dunque aperto al cambiamento in attesa della persona che gli permetta di fissare il proprio desiderio.

Nella scelta dei partner è nel complesso molto selettivo ed esigente. Non accetterà un partner mediocre, privo di particolari caratteristiche. Non vorrà mai uno che potrebbe essere confuso fra migliaia d’altri. Per il resto, sono possibili due ipotesi: può cercare attivamente individui che abbiano un particolare psicologico o fisico preciso, e questo indica un feticismo corporale, oppure può ricercare una persona del tutto nuova, completamente diversa dai partner precedenti. Nel complesso, si noterà un’alternanza dei due comportamenti in fasi successive.

 

 

cosa pensa di te

 

 

 

La carica erotica dell’Acquario

 

L’Acquario è un ipo-sessuale che ostenta un comportamento maniacale nell’espressione del suo desiderio. Gli piace credere che tutto sia possibile, è aperto a ogni pratica alternativa, anche se presenta una certa rigidità nel passare da una pratica all’altra nel corso dello stesso rapporto.  Ama semplificare, fissarsi su un unico comportamento, che abbandonerà quando ne avrà esaurito tutte le potenzialità.

La sensualità del segno è particolarmente debole e il nativo sembra nettamente meno sensibile di altri rispetto a tutto quanto concerne i cinque sensi, soprattutto per quanto riguarda la vista.

L’iposessualità dell’Acquario si manifesta in modo irregolare. A seconda dei periodi, non è escluso che soffra di disturbi contraddittori che vanno dall’eiaculazione precoce all’impotenza negli uomini, dalla ninfomania alla frigidità nelle donne.

 

 

L’Acquario ed il rapporto con il proprio corpo

 

L’acquario non si identifica nel proprio corpo. Non lo considera tanto un oggetto di desiderio quanto uno strumento utile per prestazioni più o meno valide.

Non è quindi un narcisista, tuttavia quasi certamente attraverserà almeno un periodo, nella sua esistenza, di masturbazione intensa. Apprezzerà il piacere solitario che gli garantisce l’indipendenza sessuale.

Per quanto riguarda le donne, si nota un’attrazione per le “protesi” meccaniche, che possono essere d’aiuto durante i giochi solitari.

 

L’Acquario e le tendenze sessuali

 

Una certa letteratura astrologica sostiene che l’Acquario possa essere più tentato dall’omosessualità di altri segni. Secondo questa corrente un Acquario con tendenze omosessuali non cercherà di nasconderle, anzi proverà un certo piacere ad accentuare la propria differenza, talvolta fino al limite della caricatura.

Altre correnti di pensiero vedono invece nell’apertura dell’Acquario all’omosessualità un sintomo della sua curiosità estrema che  lo spinge a provare tutto. Una delle variabili che spingerebbe l’Acquario verso l’omosessualità è la sua scarsa tendenza alla polarizzazione sessuale e ai rapporti dominante/dominato o conquistatore/conquistato.

Di fatto, l’Acquario è un soggetto alla ricerca di ciò che è diverso,  tende quindi a preferire persone più diverse possibile da sè.

L’eterosessualità sembra quindi la tendenza dominante.

Molto rari sono infine i casi di bisessualità,  in quanto l’Acquario cerca sempre di semplificare e va in confusione di fronte all’ ambiguità.

 

 

 

 

L’Acquario e la sessualità “alternativa”

 

L’ Acquario è  insofferente nei confronti della sessualità di gruppo perché questa pratica non gli permette di concentrare il proprio desiderio su una determinata persona. I nativi non amano  neppure l’eccitazione collettiva.

Avendo una sensualità legata alla vista molto debole, non sono attratti dal voyeurismo.

Per quanto riguarda il sadomasochismo, l’Acquario non ama quello artificioso, anzi lo considera una sofisticheria inutile. Invece potrebbe attraversare una fase sadica o masochistica, più per fare un’esperienza originale che per convinzione.

Passiamo dunque al capitolo “prostituzione”.

La sua ansia di indipendenza, la mancanza di adattabilità dovrebbe distoglierlo da quasi tutte le forme di prostituzione, salvo forse la prostituzione maschile attiva di carattere maniacale o tecnicistica.

 

L’Acquario ed il rapporto sessuale

 

Al momento dell’incontro, il nativo del segno è molto intraprendente nei confronti della persona che gli piace o lo affascina: il desiderio nasce in lui in modo abbastanza brutale e ciò lo porta ad assumere un atteggiamento aggressivo e pressante. Non è raro poi che voglia passare immediatamente all’atto. Viceversa, rifiuterà sempre di avere rapporti con una persona che lo sollecita ma ch’egli non desidera. E’ sottinteso che in amore è lui che sceglie ed odia essere scelto.

Per quanto riguarda le pratiche sessuali, si può prevedere che, chiunque sia il suo partner, l’Acquario si sforzerà sempre di rimarcare la sua unicità e di apparire come un amante eccezionale, di quelli che non si possono dimenticare. E’ anche poco arrendevole e adattabile: gli piace stupire e sconcertare, perciò si mostra sempre in maniera originale.

Nel complesso, pare dotato di buona tecnica. E’ particolarmente attento alle zone erogene del corpo. In più, tende sempre a mantenere l’iniziativa e a imporre le proprie condizioni al partner.

La sua libertà di spirito fa in modo che egli non escluda a priori nessuna pratica, ma è poco adattabile e quindi è impossibile sforzarlo a fare cose di cui non ha voglia. Questo comportamento si osserva in tutti e due i sessi.

 

 

 

Avvertimento: tutto quello che trovate scritto qui è riferito al segno “puro”. Già in altre occasioni mi sono raccomandata di non prendere tutto alla lettera, perché mai nessun nativo è puro nel segno, ma esistono variabili matematiche infinite. Questo è solo uno spunto sul quale costruire una analisi più approfondita di ognuno di noi, che è unico e irripetibile.

Per poter esaminare a fondo una persona ci vogliono conoscenza, tempo, studi e una forte conoscenza del genere umano.

Inoltre citiamo degli atteggiamenti che molti possono giudicare osceni e di pessimo gusto, noi qui non stiamo a giudicare, ma solo a esprimere una possibilità su una infinitesima probabilità.

Althea

Fonte: la sexualitè, une analyse astrologique di Jean-J.M. Cuypers 1985